Possibili problemi di una lavatrice

Potrebbe succedere che la lavatrice si accenda ma non parta e magari fino a poco tempo prima funzionava, ciò che occorrerà fare sarà capire perchè l’elettrodomestico non riesca a poter entrare in funzione.

Cause e rimedi se la lavatrice non funziona bene.

Come prima cosa quando la lavatrice non parte si potrà dare un’occhiata al cestello e vedere se in seguito all’avvio del programma, ci sarà acqua al suo interno. Nel caso in cui l’acqua non sia caricata per bene,  potrebbero essere due  i problemi che si presentano: un guasto al blocco serratura oppure all’elettrovalvola. Il primo serve  per la chiusura dello sportello della lavatrice perchè ci sia il carico dell’acqua, se ci sarà un guasto l’operazione non andrà avanti.

L’elettrovalvola, invece che ottiene il segnale dal blocco serratura e permette all’acqua di circolare, ulteriore possibile problema potrebbe essere l’insorgere di qualche ostacolo nel tubo di carico.

Non bisognerà trascurare la possibilità che l’acqua sia caricata ma che il lavaggio non parta ugualmente, in tal caso, potrebbe essere il pressostato, la cui funzione sarà proprio quella di poter regolare il quantitativo di acqua sufficiente per il lavaggio. Qualora il fluido non arrivi al limite fissato, il motore non si avvierà.

Infine, se il motore dell’elettrodomestico non parte,  allora la causa si potrebbe  collegare ad un guasto o magari all’eventuale usura delle spazzole e dei cuscinetti, o al condensatore di spunto ormai non più idoneo o infine alla cinghia che potrebbe essere non ben collegata alla puleggia.

Ulteriore problema potrebbe essere che il detersivo e l’ammorbidente restano nella vaschetta a fine lavaggio, vorrà dire che i detergenti non siano stati usati per pulire la biancheria e quindi bisognerà ripetere l’operazione. Il contenitore del detersivo si caratterizza per tre scomparti:

-uno per poter ospitare il detersivo per il prelavaggio;

-il secondo scomparto per il lavaggio;

– il terzo all’ammorbidente.

Ci sono delle lavatrici che presentano anche un piccolo scomparto per la candeggina ma non tutti i modelli possono esserne forniti. I contenitori potranno contenere detersivo in polvere oppure liquido. Ovviamente l’ammorbidente è sempre in stato liquido. Per poter far defluire il detersivo, sarà necessario che sia mescolato con l’acqua così che possa poi scivolare con grande facilità. Il problema del ristagno potrà essere ricondotto all’eventuale presenza di poca acqua che non permetterebbe al detersivo di defluire o magari di farlo soltanto in parte.

Ulteriore possibile causa del ristagno del detersivo potrebbe anche essere un guasto all’elettrovalvola che va a trasportare l’acqua alla vaschetta. Se il fluido non va a raggiungere il detersivo, specialmente quello in polvere, quest’ultimo rischierebbe di bloccarsi nello scomparto. Cliccare qui per altre informazioni.

 

Taggato , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.