Quanti tipi di frullatore a immersione ci sono?

I frullatori a immersione rappresentano un prezioso aiuto quando si preparano pietanze, essi potrebbero essere usati per poter preparare semplici pasti ma pure per sbizzarrirsi in piatti più complicati ed originali.

Come comprare il miglior frullatore a immersione.

Ciascun prodotto presenta una diversa forma così come sono differenti i costi dei vari articoli disponibili sul mercato.

Si potrà partire pure da una spesa minima di 10, 15 euro. Ovviamente il costo è superiore se si compra un frullatore a immersione maggiormente accessoriato. Sono due i tipi principali in vendita: i frullatori a immersione base e quelli super accessoriati con frusta.

Quando si decide di comprare un frullatore ad immersione, bisogna essere preparati a trovarsi dinanzi ad una ampia gamma di prodotti. Sono ben tre le principali famiglie presenti in vendita. I frullatori ad immersione base si caratterizzano per un pezzo unico, in pratica sono elettrodomestici di plastica, dentro c’è il motore che permette alle lame di poter girare.

I modelli base servono a poter tritare gli ingredienti, non potranno essere smontati ed essa è la loro unica mission. Sono apparecchi tanto economici ma pure maggiormente complicati da dover pulire.

I frullatore ad immersione con sbattitore sono perfetti per chi si vuole dilettare in cucina a dover preparare dolci: sono difatti, indispensabili quando si dovranno montare uova, panna ed albumi, invece non. Non sono tanto gettonati perché eccessivamente voluminosi, occupano molto spazio in cucina. Sono, così come i tradizionali modelli, poco costosi e prodotti in plastica.

Gli articoli che stanno riscuotendo molto successo sono invece,  i frullatori a immersione combinati. Tali prodotti sono multifunzionali e sono dotati di una ampia scelta di accessori, quali fruste, lame e tritatutto.

Il motore è posizionato nel manico, gli accessori si sganciano con tanta facilità e gran parte potrà essere lavata in lavastoviglie. Prima di poter procedere al lavaggio, occorrerà controllare sul libretto di istruzioni ed anche le modalità di pulizia.

I frullatori a immersione tradizionali vengono progettati per poter preparare varie minestre e frullati. Possono pure tritare alimenti di dimensioni piccole, quali il prezzemolo oppure le mandorle. C’è chi usa tali elettrodomestici per omogeneizzare. Il discorso è diverso se si parla di modelli con più accessori: tali apparecchi sono detti multifunzione perché riescono a poter svolgere vari compiti.

I prodotti che sono più moderni e tecnologicamente avanzati sono usati in cucina per  poter affettare alimenti maggiormente compatti, per poter grattugiare formaggi, poter montare panna e albumi con l’uso della frusta, poter tritare la carne con il tritatutto e infine poter sminuzzare le verdure grazie alle lame. Altri approfondimenti su www.frullatoreaimmersione.it.

 

Taggato , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.